44° 24′ 2″ N
11° 15′ 2″ E

Leggere Le Tracce Nella Vita Di Tutti I Giorni

Scritto il

11 Luglio 2023

Da

Kyt Lyn Walken

Categoria

Tracking

di Kyt Lyn Walken

Non importa se ti trovi in un ambiente incontaminato o se, al contrario, sei intrappolato nel bel mezzo di un’area urbanizzata: l’antica arte della lettura delle impronte  può tornati utile ovunque e in qualsiasi momento.

Mi piace ripetere ai miei studenti questa citazione.

Non fraintendermi: non mi considero una fanatica di quest’arte solo perché la insegno. Credo, infatti, nella miriade di vantaggi che il Tracking può portare nella nostra vita quotidiana. Anche quando.. non ci stiamo dedicando ad essa!

I Tracker (letteralmente “tracciatori”, dalla dizione anglosassone) riescono a trovare, leggere e seguire tracce anche in uno scenario urbano: qualsiasi comune attività, come camminare, fare acquisti, recarsi in supermercati rappresenta, tout court, una ideale palestra per l’analisi delle tracce.

La mentalità dei Tracker, infatti, è completamente e profondamente in sintonia con i ritmi (e le leggi) di quest’arte. È diventata una parte essenziale della loro stessa attitudine nei confronti della vita.

I Tracker raggiungono obiettivi e successi utilizzando la cosiddetta “Mind of the Tracker” (“mente del Tracker”), e affrontare le insidie applicando la medesima prospettiva.

Kyt Lyn Walken Durante Una Sessione Con I Suoi Allievi. Olanda.
Kyt Lyn Walken durante una sessione con i suoi allievi in Olanda

Permettetemi di essere specifica su questo punto: la mentalità di un Tracker può, infatti, migliorare la nostra naturale valutazione delle cose nella vita, aiutandoci a guadagnare forza, rendendoci più concentrati, più pazienti, meno istintivi e anche frettolosi.

Nel mio caso personale, apprendere i fondamenti di quest’arte e, conseguentemente allenarmi duramente in qualsiasi condizione e ambiente, ha portato la mia personalità a un livello molto diverso. Riconosco, pertanto, di essere sicuramente migliore della persona che ero molti anni fa. Quindi, dato che quest’arte sembra essere così … benefica, perché è così … poco conosciuta o sottovalutata a volte?

Potrebbero esserci varie risposte che posso suggerire immediatamente a questa domanda – più o meno legittima.

1. Il progresso della tecnologia

Oggigiorno è normale avere un GPS o qualsiasi App sul nostro cellulare. Tramite esso possiamo visualizzare il nostro itinerario senza nemmeno perdere tempo a imparare a leggere una mappa, oppure possiamo localizzare rapidamente la nostra auto nel parcheggio nel caso non avessimo prestato attenzione a dove l’abbiamo lasciata esattamente. In un contesto outdoor, possiamo utilizzare il GPS per identificare la nostra precisa posizione.

2. L’assenza di tempo libero

L’apprendimento di una nuova abilità richiede tempo, dedizione e … molta formazione. La frenesia della vita spesso non lascia spiragli sulla possibilità di dedicarci allo studio e alla pratica di una nuova materia.

3. L’oblio della buona abitudine di OSSERVARE.

Il Tracking è fatto essenzialmente di osservazione. Ma raramente abbiamo abbastanza tempo per farlo con attenzione. Di solito diamo un’occhiata a un determinato luogo, ma in realtà non otteniamo tutti i dettagli per avere un’immagine chiara e completa nella nostra mente. Osservare significa anche raccogliere informazioni e dati sulle specie di piante e alberi che ci circondano, sulla presenza di tane di animali, ecc.

4. L’urgente necessità di fare cose per mostrare agli altri.

Non voglio sembrare polemica, ma la necessità di “fare cose da condividere” o di passare molti minuti su tutte le piattaforme social a volte può essere .. velenosa e può rubare in modo critico tempo prezioso che possiamo dedicare ad altre attività.

Stare fermi e contemplare pacificamente ciò che ci circonda può essere bello così come raccogliere esca e, magari, rimandare una chiacchierata! E puoi osservare anche su qualsiasi autobus pubblico. Osservare con discrezione non significa necessariamente fissare con occhio critico e poco rispettoso.

Lungi dall’essere caduta totalmente in oblio, quest’arte (spesso definita “Scienza”) può portare notevoli benefici anche nella nostra vita ordinaria, in quanto estremamente potente.

Non ho usato questo aggettivo per caso: essere un Tracker, infatti, significa far crescere, sviluppare e mantenere (soprattutto nei momenti difficili) una specifica mentalità che si fonda su consistenza (dell’analisi), capacità di sviluppo di deduzioni corrette e, infine, sullo sviluppo della consapevolezza  di quanto accade attorno a noi (spesso relativa a potenziali pericoli).

Partendo da una corretta osservazione dell’area in cui si trova il Tracker, è in grado di raccogliere dettagli preziosi da terra, conoscendo quante persone (e / o animali-veicoli) sono passate, indicativamente quando e anche notando qualcosa di strano che potrebbe essere perso da altri occhi (e menti). Come un detective, il Tracker mette insieme i pezzi del puzzle e va avanti, sulle tracce del soggetto / i.

Rilievo Eseguito Su Una Traccia Lasciata Da Una Scarpa Su Terreno Misto
Rilievo sul campo su traccia di scarpa

Se questo può sembrare giusto lontano dalle necessità quotidiane, vi invito gentilmente a considerare quest’arte in combinazione con la sicurezza domestica: la “consapevolezza della situazione” è la pietra angolare della protezione della tua proprietà. Infatti, se sai come rintracciare, puoi rilevare eventuali infiltrazioni illegali all’interno della tua abitazione, stabilendo quando si sono verificate e quante persone ne hanno preso parte.

Inoltre, puoi riconoscere quali specie di animali si sono avvicinate al tuo orto sostenibile durante la notte e, di conseguenza, sviluppare consapevolezza su come gestirle

Argomenti del Post


I temi trattati in questo articolo vengono insegnati nei nostri corsi